Casatenovo: la raccolta Terremoto Centro Italia si è conclusa con la visita del sindaco di Montefortino. ''Grazie per l'aiuto''

 


I volontari di Protezione civile con gli amministratori intervenuti e i rappresentanti di Montefortino

Un ulteriore dono, a pochi giorni da Natale. E' quello che il Corpo volontari di Protezione civile della Brianza ha voluto fare ai Comuni marchigiani di Montefortino e Amandola, duramente messi alla prova dal sisma dell'agosto 2016 e dalle successive scosse di assestamento, che hanno provocato danni ingentissimi.


Da sinistra Marco Pellegrini, il sindaco Domenico Ciaffaroni e l'assessore casatese Guido Pirovano

Aperta quasi nell'immediato una raccolta fondi per sostenere queste due realtà, il sodalizio casatese, grazie al contributo di privati, associazioni e dei comuni di Barzago, Barzanò, Casatenovo, Cernusco, Cremella, Missaglia, Monticello, Sirtori e Viganò aveva donato ai due piccoli centri della provincia di Fermo due mezzi: un Fiat Doblò e un pick-up Mahindra, subito messo in strada e resi operativi per far fronte alle esigenze della cittadinanza.


Al centro il presidente Cristina Colombo

A questi preziosi strumenti si aggiungono da oggi le attrezzature che sono state donate a completamento della raccolta fondi denominata Terremoto Centro Italia: due gruppi elettrogeni, fari a led e stativi telescopici. La consegna ufficiale è avvenuta questa mattina presso la sala consiliare del comune di Casatenovo alla presenza di Domenico Ciaffaroni, sindaco di Montefortino, intervenuto insieme al responsabile della locale Protezione civile, Nazzareno Silenti.

Ad accoglierli i volontari dell'associazione presieduta da Cristina Colombo, con il segretario Marco Pellegrini, il primo a recarsi sul posto a poche ore dal violentissimo sisma che ha scosso l'Italia centrale. E poi ancora l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Casatenovo, Guido Pirovano, il sindaco di Missaglia, Bruno Crippa, Mario Scaccabarozzi del Coro Brianza e Luca Perego, che ha fornito l'attrezzatura donata quest'oggi ai rappresentanti dei Comuni marchigiani. Infine i fotografi del Gruppo AFCB che hanno immortalato con i loro scatti il viaggio di una rappresentanza di amministratori e volontari verso i due centri terremotati.


A fare gli onori di casa è stato l'assessore Pirovano che ha definito quello portato avanti dalla Protezione civile con il sostegno di tanti altri soggetti, ''un percorso di solidarietà concreto che ha consentito di incontrare persone che non si sarebbero mai potute conoscere''. ''Quando si investe in solidarietà, si hanno solo dei guadagni e queste sono occasioni molto positive, anche per dimostrare riconoscenza alla Protezione civile per quello che ha fatto'' ha detto l'esponente della giunta casatese, portando anche i saluti del sindaco Filippo Galbiati, assente per motivi di lavoro.


Il sindaco di Missaglia Bruno Crippa e Cristina Colombo, presidente della Protezione civile casatese

Per la presidente del Corpo Volontari di Protezione civile della Brianza, Cristina Colombo, questo ultimo dono fatto ad Amandola e Montefortino non chiude il bel rapporto di amicizia che si è costruito, anche a seguito della visita avvenuta nei mesi scorsi nelle Marche, durante la quale i volontari avevano potuto vedere sul campo i danni subiti a causa del terremoto.


Il sindaco di Montefortino, Domenico Ciaffaroni

Un viaggio al quale aveva partecipato anche il sindaco missagliese Bruno Crippa, rimasto in contatto con i colleghi di Montefortino, Domenico Ciaffaroni e di Amandola, Adolfo Marinangeli. ''Ricordo la vostra accoglienza straordinaria, in due paesi medievali molto belli. C'è solo da augurarsi che la ricostruzione possa ripartire il prima possibile. Tornerò prossimamente, come ho promesso. Magari il prossimo anno'' ha detto Crippa, lasciando poi la parola all'ospite, il sindaco Ciaffaroni.


Un dettaglio delle attrezzature donate quest'oggi e sotto le targhe per i due Comuni


''Ci si commuove di fronte a queste cose: arrivano dritte al cuore. Grazie a Marco Pellegrini per l'aiuto immediato. Ci auguriamo che la forza di volontà e la passione ci possano guidare nel far partire la ricostruzione: l'ottimismo in questi casi è fondamentale'' ha detto il primo cittadino, augurandosi che il rapporto che ormai lega il suo Comune alla Brianza possa rafforzarsi ulteriormente. ''La solidarietà e l'amicizia li abbiamo provati sul campo grazie a tutti voi'' le parole del delegato della Protezione civile, Nazzareno Silenzi.



Primo a sinistra Mario Scaccabarozzi, presidente del Coro Brianza

Un saluto è giunto anche dal collega Marinangeli, in collegamento telefonico; l'amministratore ha ringraziato di cuore tutti coloro che hanno aderito alla raccolta fondi. Purtroppo i problemi in quelle terre colpite dal sisma non mancano. Più di duemila sono ancora le persone sfollate, perchè le casette devono ancora essere consegnate, mentre su mille progetti presentati per la ricostruzione, ne sono stati autorizzati soltanto poco più di duecento. La macchina della burocrazia si sta infatti rivelando particolarmente lenta.


I fotografi del gruppo AFCB


Al centro Elia Penati durante la visita di Marco Pellegrini e del sindaco Ciaffaroni da Penati Auto

''Protezione civile significa anche ricostruzione, non soltanto soccorso, perchè l'emergenza non finisce con la messa in sicurezza. Quello che abbiamo fatto questa volta lo dobbiamo alla generosità dei tanti cittadini, dei Comuni e delle associazioni che ci hanno sostenuto. Non pensavamo di arrivare a questi livelli e siamo orgogliosi del risultato'' ha detto il segretario Marco Pellegrini, citando uno dopo l'altro tutti i soggetti che hanno sostenuto l'iniziativa solidale.

A completamento della mattinata una visita da Penati Auto, con il sindaco di Amandola che a nome del Comune che rappresenta ha ringraziato per il Doblò donato il patron della concessionaria casatese Elia.



        Raccolta fondi
"TERREMOTO CENTRO ITALIA"

Automezzi ed attrezzature consegnate a favore dei Servizi Sociali e dei Gruppi Comunali di Protezione Civile dei Comuni di:

 Amandola (FM)

-FIAT Doblò
-Gruppo elettrogeno Honda 5kw
-n. 2 stativi telescopici H max 5 metri
-n. 4 fari a LED 50w cad.

            
Montefortino (FM)

-pick-up  Mahindra GOA
n.1 Gruppo elettrogeno Honda 5kw
-n. 2 stativi telescopici H max 5 metri
-n. 4 fari a LED 50w cad.

             DONATORI

Aziende
CERNUSCO LOMBARDONE
Fomas Group
Regina Catene
Sironi GD&P
MILANO
Herholdt Controls
Unione Produttori Italiani Viteria e Bulloneria
ROMA
Mahindra Motors Italia

Attività economiche
CASATENOVO
Fiat Penati
CERNUSCO LOMBARDONE
Caffè del Centro
Emmetre utensili e Ferramenta
Punto Scarpe

Associazioni
CASATENOVO
Amici di Villa Farina
Auditorium
Fotografi AFCB
La Colombina
Persone e Idee per Casatenovo
Più Casatenovo
Pro loco
Spazio Bizzarro
Sentieri e Cascine
BARZAGO:
Associazioni
Biblioteca
Circolo PD
Da Donna a Donna
Gruppo Alpini
La Piazza
BARZANO'
Contrada della Roggia San Feriolo
CERNUSCO LOMBARDONE
Caffè del Centro
Corale San Giovanni Battista
CREMELLA
Pro Loco
MISSAGLIA
Coro Brianza
MONTICELLO BRIANZA
Parrocchia e Oratorio Cortenuova
SIRTORI
Associazione Anziani
Associazione Volontari Ecologici
VIGANO'
Associazione Volontari Viganesi
Coro Sonoritas
Scuola Primaria Statale
ARCORE
Compagnia del Quadrifoglio
VIMERCATE
Lions Club